schede prodotto che convertono

Schede prodotto che convertono

Sai quali sono i fattori chiave per convertire gli utenti in clienti dell’e-commerce (quindi per vendere)? Le descrizioni o le schede prodotto.

Il sogno di tutti i proprietari di e-commerce è avere un numero interessante di visite ma a nulla servono queste visite se gli utenti non sono convinti dei prodotti che trovano. Siamo tutti d’accordo sul fatto che cento visitatori che acquistano sono meglio di un milione che naviga senza “finalizzare”?

Ma attenzione perché caricare la scheda prodotto generica e non personalizzata che ti ha fornito il produttore non è sufficiente. Devi impegnarti per differenziarti dagli altri, anche perché Google ti punirebbe per contenuto ripetuto.

Ecco quindi qualche segreto per generare schede prodotto che convertono e per scrivere le descrizioni dei prodotti passo per passo affinché i tuoi clienti se ne possano innamorare “a prima lettura”. Inoltre, le schede prodotto ben fatte ti aiuteranno anche ad ottenere un posizionamento più alto nelle ricerche di Google.

Cos’è una scheda prodotto e perché è così importante?

Immagina di fare shopping in un negozio fisico: un articolo cattura la tua attenzione, ti fermi a guardarlo da vicino e puoi anche toccarlo. Dopo qualche secondo, sei in grado di farti un’idea delle sue caratteristiche in termini di dimensioni, peso, colori, qualità, ecc.

Una vendita online non ti dà questa possibilità quindi la carta vincente è trasmettere ai potenziali acquirenti tutte le informazioni e i dettagli del prodotto, rispondere alle loro domande, soddisfare le loro curiosità. Per raggruppare queste informazioni esistono appunto le schede prodotto.

Una scheda vaga e priva di dettagli non renderà giustizia al tuo prodotto; al contrario, una spiegazione chiara, concisa e ben pensata può aiutare il cliente che si districa tra un’offerta molto ampia di prodotti simili.

Ecco perché devi lavorare molto bene all’ottimizzazione delle tue schede prodotto per battere la concorrenza e vendere di più, perché gli utenti devono comprendere subito se il tuo prodotto soddisfa le loro aspettative per evitare di doverlo restituire nel caso in cui non fosse come se lo aspettavano.

Qual è il format ideale per una scheda prodotto che converte?

Ecco a te un elenco che puoi utilizzare per creare una scheda prodotto che converte ma non ossessionarti su nessun punto in particolare, il successo sta nella somma di tante piccole cose. E attenzione, una scheda prodotto che contiene troppe informazioni avrà un effetto negativo sui tuoi clienti.

La check-list per ottimizzare le schede prodotto comprende:

  • Nome o titolo;
  • Descrizione breve;
  • Descrizione lunga;
  • Immagini e video;
  • Nuove tecnologie;
  • Recensioni;
  • Prodotti correlati.

Vediamole nel dettaglio.

Nome o titolo

Il nome del prodotto offerto è la prima cosa che l’utente vede ed è quello che appare sulle pagine delle categorie e sulla pagina del negozio. Deve essere breve, accattivante e descrittivo per attirare i clic.

Descrizione breve

Racconta in poche parole i dettagli di base e le ragioni principali per l’acquisto, usa liste o punti elenco per rendere questa parte più facile da leggere. Se il tuo prodotto include il reso o la spedizione gratuita, questo è il posto giusto per annunciarlo.

Parla anche dei tempi di consegna e di eventuali costi di spedizione, spesso i clienti abbandonano i carrelli pieni in fase di check out quando vedono costi aggiuntivi.

Non farti prendere, però, la mano mettendo informazioni che nessuno leggerà. L’obiettivo di questa breve descrizione è che, una volta conosciuti i dettagli essenziali, l’utente continui a leggere la descrizione lunga o vada a vedere le foto del prodotto in questione.

Descrizione lunga

Se la versione breve non è sufficiente per convertire, passiamo al nostro prossimo asso nella manica: la descrizione lunga.

Prima eravamo limitati a pochi punti in un elenco, mentre qui possiamo essere molto più loquaci. E, inoltre, lo faremo utilizzando una strategia di copywriting (scrittura persuasiva). Se non puoi permetterti un copywriter professionista, puoi utilizzare strutture classiche e facili da applicare come

  • il PAS (Problem, Agitate, Solve) che ti dice: individua un problema, crea i presupposti per cui questo problema diventi significativo e decisivo per la tua nicchia, proponi una soluzione efficace;
  • le 4P (Promise, Picture, Proof, Pitch) che possono aiutarti a convincere e convertire gli utenti.

Includi nelle descrizioni lunghe i contro del tuo prodotto, cercando però di mettere in luce gli aspetti positivi e che lo rendono unico!

Immagini e video

Finora abbiamo parlato solo di testo, ma il potere delle immagini è innegabile. Ricordati che, in una scheda prodotto che converte, è molto importante ottimizzare la foto e la descrizione breve.

Per migliorare l’esperienza d’acquisto e dare all’utente la sensazione di vedere e toccare un prodotto come se fosse in un negozio fisico, devi usare foto di qualità, chiare e nitide. E, naturalmente, anche un buon video aiuta.

Ma fai attenzione perché ci possono essere delle limitazioni, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni. Decine di immagini di alta qualità rallentano troppo la tua pagina, quindi dovresti, ancora una volta, trovare il giusto equilibrio tra qualità e dimensione del file assicurandoti di mostrare tutti i dettagli dell’articolo.

Tip: dai la possibilità ai clienti di caricare le loro foto dei tuoi prodotti. Questo è un punto davvero interessante, molti acquirenti preferiscono vedere foto scattate da altri clienti piuttosto che immagini professionali prima di prendere una decisione di acquisto, così possono essere sicuri che le immagini sulla scheda prodotto non siano state modificate e che il prodotto sia esattamente come mostrato, rafforzando così la sua affidabilità e aumentando la credibilità del tuo e-commerce.

Nuove tecnologie

Un consiglio prezioso che possiamo darti è di sfruttare al meglio le nuove tecnologie per aumentare le conversioni del tuo shop online. Con l’arrivo del Covid, gli e-commerce hanno subito un’impennata pazzesca e, quindi, è nata la necessità di migliorare sempre più l’esperienza di acquisto.

Gli ultimi progressi tecnologici stanno rendendo l’esperienza dello shopping online sempre più simile allo shopping in un negozio reale. E la parte migliore è che, al giorno d’oggi, queste tecnologie sono disponibili per la maggior parte degli e-commerce.

Alcune di esse sono:

  • Augmented reality: questo sta diventando sempre più popolare tra gli e-commerce nei settori moda (attraverso camerini virtuali), cosmetici e arredo casa. Con la realtà aumentata, una persona può “provare” i vestiti usando la fotocamera integrata del suo smartphone, così come controllare come sarebbe un divano nel suo salotto;
  • Foto a 360º: questo tipo di immagini 3D permettono a una persona di visualizzare il prodotto da diverse angolazioni.

Recensioni

È un dato di fatto: la gente adora leggere le opinioni di altri acquirenti ed essere certi che ci sono state altre persone che hanno acquistato prima di loro è rassicurante. Si chiama social proof ed è un fattore cruciale per la conversione.

Non preoccuparti se i tuoi prodotti non hanno recensioni, è normale. Quello che dovresti fare è fornire alcuni incentivi per farti lasciare dei feedback (si spera positivi, chiaramente!):

  • Regala prodotti gratuiti in cambio di recensioni;
  • Includi un invito a scrivere una recensione e un link nella tua email di follow-up;
  • Tieni delle lotterie tra coloro che hanno lasciato delle recensioni.

Se nessuna di queste tecniche funziona, chiedi un piacere ai tuoi clienti più fidati o ai tuoi amici. Nel mondo delle recensioni, è possibile incorrere nella “sindrome della barra vuota” non è facile convincere le persone a lasciare il primo commento.

Prodotti correlati

Se gli utenti non decidono di comprare dopo aver letto la descrizione breve, quella lunga, aver visto le foto (da diverse angolazioni) e aver avuto tutte le informazioni disponibili, forse il prodotto non fa per loro.

Ma nel tuo e-commerce sicuramente ci sono altri articoli che potrebbero attirare la loro attenzione, quindi non devi arrenderti, abbiamo una carta in più da giocare!

Per esplorare questi altri interessi, possiamo usare la tecnica del cross-selling o dei prodotti correlati: proponi a fine pagina altri prodotti da categorie simili. I tuoi clienti troveranno quello che stanno cercando, prima o poi!

Ora è il tuo turno

Non è necessario che cambi tutte le schede prodotto del tuo e-commerce in una volta sola. Se devi scrivere centinaia di descrizioni, inizia ad analizzare quali sono i prodotti più visitati e lavora su quelle schede prodotto.

Analizza il tuo negozio, organizza le schede che devi modificare rispetto alla loro importanza e inizia a mettere in pratica i consigli contenuti in questa guida per scrivere schede prodotto che convertono.

Una volta fatto questo, vedrai come il tuo tasso di conversione aumenterà e il tuo negozio inizierà a posizionarsi meglio su Google.

Stai cercando un percorso formativo in ambito digital?
Vuoi formare il tuo team?

Sei nel posto giusto perché abbiamo ciò che fa per te!

Corso Executive in

Attuale Aggiornato All-in-One